SEFAPnews
27/01/2021

INIBITORI DEL SISTEMA RENINA-ANGIOTENSINA-ALDOSTERONE E RISCHIO DI MORTE NEI PAZIENTI OSPEDALIZZATI CON COVID-19: UNO STUDIO DI COORTE ITALIANO RETROSPETTIVO SU 43.000 PAZIENTI

Drug Saf 2020; 43:1297-1308

Il presente studio è il più grande fino ad oggi che abbia indagato la sicurezza dei farmaci inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina e bloccanti del recettore dell'angiotensina in soggetti con COVID-19. Il risultato principale osservato tra i nuovi utilizzatori è stato che un’esposizione precedente a questi farmaci non ha né peggiorato né migliorato la prognosi dei pazienti COVID-19 ospedalizzati, in termini di mortalità per tutte le cause, rispetto ai bloccanti dei canali del calcio.


continua a leggere...

USO DI FARMACI POTENZIALMENTE INAPPROPRIATI E RELATIVI RICOVERI OSPEDALIERI NELLE RESIDENZE SANITARIE PER ANZIANI: L’IMPATTO DELLA DEMENZA

Br J Clin Pharmacol 2020; 86:2414-2423

In questo studio, l’uso di farmaci inappropriati è stato la causa o può aver contribuito al 25% dei ricoveri ospedalieri. Al momento del ricovero ospedaliero le persone con demenza erano meno frequentemente esposte a prescrizioni inappropriate, rispetto a quelle senza demenza.


continua a leggere...
27/01/2021

ESPOSIZIONE ALLE STATINE E RISCHIO DI DEMENZA NEI SOGGETTI CON IPERCOLESTEROLEMIA

J Intern Med 2020; 288:689-698

In questo studio, gli individui ipercolesterolemici esposti a statine avevano un rischio inferiore di sviluppare demenza, indipendentemente dal sesso, rispetto ai soggetti non esposti. Queste osservazioni suggeriscono che l'uso di statine potrebbe avere un potenziale effetto preventivo per la demenza.


continua a leggere...
27/01/2021

ANALOGHI DEL GLUCAGON-LIKE PEPTIDE-1 E CANCRO ALLA TIROIDE: ANALISI DEI CASI RIPORTATI NELLA BANCA DATI EUROPEA DI FARMACOVIGILANZA

J Clin Pharm Ther 2021; 46:99-105

L'analisi dei dati della banca dati EudraVigilance ha permesso di rilevare un segnale di safety per gli analoghi del GLP-1 (incretine; cioe' exenatide, liraglutide e dulaglutide) relativo al cancro alla tiroide, confermando l'evidenza di un'associazione tra incretine e questo evento avverso. I dati degli studi clinici, con follow-up a 2 anni, non hanno pero' dimostrato la causalita' di tale associazione. Per monitorare tale rischio sono necessari studi osservazionali a lungo termine.


continua a leggere...
27/01/2021

PREVALENZA E CONSEGUENZE DELLE POTENZIALI INTERAZIONI FARMACO-FARMACO NEI TRATTAMENTI COVID-19

J Clin Pharm Ther, pubblicato on line il 23 dicembre 2020

Il numero di potenziali interazioni farmacologiche nei pazienti ricoverati per COVID-19 nel periodo marzo-maggio 2020 è stato elevato in caso di trattamento con idrossiclorochina, lopinaviir/ritonavir, interferone beta-1b o tocilizumab. Tuttavia, le conseguenze cliniche si sono verificate solo in una bassa percentuale di pazienti, probabilmente a causa della breve durata di questi trattamenti.


continua a leggere...

VALUTAZIONE DELL’UTILIZZO E DELL’ADERENZA ALLA TERAPIA CON ASPIRINA E STATINE IN PAZIENTI CON MALATTIA CARDIOVASCOLARE ATEROSCLEROTICA PRECOCE

JAMA Netw Open 2020; 3:e2011051

Nonostante le raccomandazioni delle linee guida, l'uso di aspirina e statine in prevenzione secondaria è subottimale nei pazienti più giovani con malattia cardiovascolare prematura o estremamente prematura. E’ necessario migliorare l'educazione del medico e del paziente e implementare politiche sanitarie ad hoc per comprendere e mitigare le disparità nell'uso e nell'aderenza ai farmaci.


continua a leggere...

INTERVENTI PER RIDURRE I MEDICATION ERROR IN PAZIENTI ADULTI IN AMBITO MEDICO E CHIRURGICO: UNA REVISIONE SISTEMATICA

Ther Adv Drug Saf 2020: 11:1–29

La presente revisione sistematica ha identificato diversi tipi di intervento singoli e combinati che sono stati efficaci nel ridurre i medication error, mentre non sono state individuate strategie efficaci per ridurre gli errori di somministrazione. Sono necessari studi randomizzati e studi osservazionali ben costruiti, con una maggiore attenzione al significato clinico degli interventi. Sono anche necessari interventi che comprendano approcci interdisciplinari e che includano medici, farmacisti e infermieri.


continua a leggere...
28/12/2020

ASSOCIAZIONE TRA INIBITORI SGLT2 EDESITI CARDIOVASCOLARI E RENALI IN PAZIENTI CON DIABETE DI TIPO 2: UNA METANALISI

JAMA Cardiol, pubblicato on line il 7 ottobre 2020

La presente metanalisi sui risultati clinici in pazienti con diabete di tipo 2 per tutti i quattro inibitori di SGLT2 in uso negli Stati Uniti e in molti altri paesi suggerisce che questa classe influisca favorevolmente sul rischio di esiti cardiovascolari nei diabetici, ma evidenzia una marcata eterogeneità negli esiti per i singoli membri della classe.


continua a leggere...
28/12/2020

INIBITORI SGLT2 E RISCHIO DI GRAVI EVENTI AVVERSI CARDIOVASCOLARI: STUDIO DI COORTE RETROSPETTIVO MULTI-DATABASE

BMJ, 2020; 370:m3342

In questo ampio studio di coorte retrospettivo multi-database, si è osservato che l’uso degli inibitori SGLT2 era associato ad un minor rischio di eventi avversi cardiovascolari gravi rispetto all’utilizzo di inibitori di DPP-4 nei pazienti con diabete di tipo 2. Sono stati osservati effetti benefici per i singoli end point cardiovascolari (infarto del miocardio, ictus ischemico e morte cardiovascolare), mortalità per tutte le cause e insufficienza cardiaca.


continua a leggere...
02/12/2020

ASSOCIAZIONE TRA AGENTI IPOLIPEMIZZANTI E IPONATREMIA GRAVE

Eur J Clin Pharmacol, pubblicato on line il 19 novembre 2020

In questo studio caso-controllo sulla popolazione svedese in generale, si è dimostrato che l’uso di statine ed ezetimibe è inversamente correlato con il ricovero ospedaliero per iponatremia dopo aggiustamento per diversi fattori confondenti. Per resine e fibrati i risultati sono stati inconcludenti.


continua a leggere...

COMITATO EDITORIALE
Elena Tragni (responsabile scientifico)
Manuela Casula (responsabile editoriale)
Elena Loggia (segreteria editoriale)
Ornella Colpani
Federica Galimberti
Marta Gazzotti
Elena Olmastroni
Luca Pacenti
Ginevra Totolo
Disclaimer: i commenti riportati nelle notizie sono da ritenersi esclusivamente estratti dal lavoro degli stessi autori o da commenti proposti da esperti (editoriali...) e quindi non riconducibili all'opinione del Comitato editoriale.

Iscrizione newsletter