SEFAPnews
27/09/2022

OSPEDALIZZAZIONE CORRELATA A BENZODIAZEPINE, Z-FARMACI E OPPIOIDI IN ITALIA: UNA EVIDENZA SUI RISCHI ASSOCIATI A UN USO INAPPROPRIATO

Eur J Clin Pharmacol 2022; 78(9):1511-1519

I risultati di questo studio forniscono spunti interessanti per i medici prescrittori e i medici del pronto soccorso per il riconoscimento e la gestione degli eventi avversi associati all'uso di benzodiazepine e Z-farmaci. In particolare, dovrebbe essere prestata un'attenzione specifica ai giovani utilizzatori di tali farmaci con una storia di abuso di sostanze.


continua a leggere...
27/09/2022

ASSOCIAZIONE TRA INIBITORI DPP-4 E RISCHIO DI CALCOLI E MALATTIE BILIARI IN PAZIENTI DIABETICI: REVISIONE SISTEMATICA E METANALISI

BMJ 2022; 377:e068882

Questo studio risulta essere il primo che ha valutato sistematicamente l'associazione tra inibitori DDP-4 e malattie della cistifellea o delle vie biliari. I risultati hanno mostrato che gli inibitori DDP-4 aumentavano il rischio di colecistite, osservato nei pazienti con una durata più lunga del trattamento. Il rischio di colecistite era maggiore con gli inibitori DDP-4 rispetto agli inibitori SGLT2 ma simile a quello con gli agonisti GLP-1.


continua a leggere...
27/09/2022

ASSOCIAZIONE TRA FLUOROCHINOLONI A DOSI ELEVATE ED EVENTI AVVERSI GRAVI NEGLI ANZIANI CON MALATTIA RENALE CRONICA AVANZATA

JAMA Netw Open 2022; 5(8):e2224892

I risultati di questo studio di coorte suggeriscono che i fluorochinoloni dovrebbero essere prescritti con cautela e a dosi più basse negli anziani con insufficienza renale cronica avanzata. Tutti i pazienti dovrebbero essere avvisati di prestare attenzione a segni di alterazione dello stato mentale con l'uso di questi antibiotici.


continua a leggere...
27/09/2022

ASSOCIAZIONI TRA TRATTAMENTO MATERNO PRENATALE CON CORTICOSTEROIDI E DISTURBI NEUROSENSORIALI E DELLO SVILUPPO PSICOLOGICO NEI BAMBINI

JAMA Netw Open 2022; 5(8):e2228518

In questo studio di coorte basato sulla popolazione comprendente 670.097 bambini, l'esposizione al trattamento materno prenatale con corticosteroidi, rispetto alla non esposizione, era associata a tassi significativamente più elevati di disturbi neurosensoriali e dello sviluppo psicologico nei bambini, suggerendo che i rischi e i benefici sulla prole del trattamento materno con corticosteroidi assunti in periodo prenatale dovrebbero essere attentamente considerati al momento della decisione terapeutica.


continua a leggere...
27/09/2022

RISCHIO DI PARTO PRETERMINE, DI BAMBINI PICCOLI ALLA NASCITA PER ETÀ GESTAZIONALE E DI MORTALITA’ IN UTERO DOPO VACCINAZIONE ANTI COVID-19 DURANTE LA GRAVIDANZA: STUDIO DI COORTE RETROSPETTIVO SU BASE DI POPOLAZIONE

BMJ 2022; 378:e071416

In questo studio effettuato fino al 31 dicembre 2021 su una popolazione di oltre 85.000 bambini nati vivi e nati morti, non è stata trovata alcuna evidenza che la vaccinazione anti COVID-19 durante la gravidanza con un vaccino a mRNA fosse associata a un rischio più elevato di parto pretermine, parto pretermine spontaneo, parto prima della 32esima settimana, bambini piccoli alla nascita per età gestazionale, o mortalità in utero. Questi risultati, basati su più di 43.000 feti esposti ad almeno una dose di vaccino a mRNA anti COVID-19, non differivano per trimestre di vaccinazione, numero di dosi ricevute durante la gravidanza o tipo di vaccino a mRNA somministrato.


continua a leggere...
27/09/2022

EFFETTO DELLE STATINE SUI SINTOMI MUSCOLARI: METANALISI DI TRIAL CLINICI

Lancet, pubblicato online il 26 agosto 2022

Questa metanalisi di dati individuali relativi ai partecipanti a trial randomizzati ha rilevato che la terapia con statine provoca un piccolo aumento delle segnalazioni di dolore muscolare, in gran parte durante il primo anno dopo l'inizio del trattamento. Questi risultati hanno mostrato che i sintomi potrebbero differire da quelli osservati nei pazienti con miopatia (i pazienti potrebbero riferire mialgia, crampi, dolore agli arti, affaticamento o debolezza o qualche altro dolore muscoloscheletrico) senza una chiara evidenza che l'aumento del rischio vari tra i diversi tipi di pazienti o tipi di statine con capacità equivalenti di riduzione delle LDL. Tuttavia, alcune evidenze dimostrano che l'aumento del rischio è maggiore con le statine a più alta intensità rispetto a quelle a intensità moderata.


continua a leggere...
27/09/2022

INCIDENZA, FATTORI DI RISCHIO, STORIA NATURALE E MECCANISMI IPOTIZZATI PER MIOCARDITE E PERICARDITE IN SEGUITO A VACCINAZIONE ANTI COVID-19

BMJ 2022; 378:e069445

Adolescenti e giovani adulti di sesso maschile sono a maggior rischio di miocardite in seguito a un vaccino a mRNA anti COVID-19. Per questa popolazione potrebbe essere preferibile prediligere Pfizer rispetto a Moderna ed estendere l’intervallo tra una dose e l’altra a più di 30 giorni. Dal momento che l’incidenza di miocardite dopo un vaccino a mRNA è un evento avverso raro, i risultati devono essere valutati insieme ai benefici complessivi della vaccinazione e con analisi rischio-beneficio dettagliate, per sostenere le raccomandazioni sugli intervalli di dosaggio ottimali e sui tipi di prodotti vaccinali per le diverse popolazioni.


continua a leggere...
27/07/2022

ASSOCIAZIONE TRA INTENSITA’ DEL TRATTAMENTO CON ORMONI TIROIDEI E MORTALITA’ CARDIOVASCOLARE TRA I VETERANI AMERICANI

JAMA Netw Open 2022; 5(5):e2211863

In questo studio basato sulla popolazione di un'ampia coorte di adulti in trattamento con ormoni tiroidei, è stato dimostrato che l'intensità del trattamento con ormoni tiroidei è associata alla mortalità cardiovascolare. Sia l'ipertiroidismo che l'ipotiroidismo esogeno sono associati a un aumento del rischio di mortalità cardiovascolare, anche dopo aggiustamento per i fattori di rischio demografici e cardiovascolari tradizionali e per la precedente storia di malattia cardiovascolare e/o aritmia. Questi risultati hanno il potenziale per influenzare il modo in cui vengono valutati rischi e i benefici associati al trattamento con ormoni tiroidei, in particolare per le popolazioni vulnerabili come gli adulti più anziani o quelli con malattie cardiovascolari sottostanti, sottolineando l'importanza di un monitoraggio regolare dei risultati dei test di funzionalità tiroidea e della correzione del sovra-trattamento e del sotto-trattamento con ormoni tiroidei esogeni per ridurre il rischio di effetti avversi.


continua a leggere...
27/07/2022

EFFICACIA DEI REGIMI VACCINALI ANTI COVID-19 ETEROLOGHI E OMOLOGHI: REVISIONE SISTEMATICA E NETWORK METANALISI

BMJ 2022; 377:e069989

Il presente studio ha esaminato l'efficacia di diversi regimi vaccinali omologhi ed eterologhi, con e senza dose booster, contro le infezioni da COVID-19, i ricoveri ospedalieri e i decessi correlati. Un booster di vaccino a mRNA dopo la prima dose di qualsiasi vaccino conferisce un livello di protezione alto, simile a un regime omologo di tre dosi di vaccino a mRNA; la terza dose è necessaria per prevenire l'infezione causata dalla variante omicron. Qualsiasi regime omologo o eterologo a tre dosi induce un'immunità maggiore nelle persone over65 rispetto a un regime omologo a due dosi; un regime a tre dosi di vaccino a mRNA riduce il rischio di infezioni asintomatiche o sintomatiche da COVID-19 nella popolazione immunocompromessa.


continua a leggere...
27/07/2022

EFFETTI COMPARATIVI DELLE TERAPIE FARMACOLOGICHE NEL TRATTAMENTO ACUTO E A LUNGO TERMINE DELL’INSONNIA NEGLI ADULTI: REVISIONE SISTEMATICA E NETWORK METANALISI

Lancet 2022; 400(10347):170-184

Questa revisione sistematica e network metanalisi è la più esauriente sintesi di dati sui trattamenti farmacologici per adulti diagnosticati con disturbo dell’insonnia. Considerando tutti gli esiti a differenti livelli temporali (trattamento acuto e a lungo termine), lemborexant e eszopiclone mostrano il miglior profilo in termini di efficacia, accettabilità e tollerabilità; tuttavia, eszopiclone può causare effetti avversi clinicamente rilevanti e i dati sulla sicurezza di lemborexant sono inconclusivi.


continua a leggere...

COMITATO EDITORIALE
Elena Tragni (responsabile scientifico)
Manuela Casula (responsabile editoriale)
Elena Loggia (segreteria editoriale)
Elena Brambilla
Federica Galimberti
Marta Gazzotti
Nazrin Latifova
Elena Olmastroni
Stefano Scotti
Disclaimer: i commenti riportati nelle notizie sono da ritenersi esclusivamente estratti dal lavoro degli stessi autori o da commenti proposti da esperti (editoriali...) e quindi non riconducibili all'opinione del Comitato editoriale.

Iscrizione newsletter